Immagine 5Il centro ludico offre ai bambini uno spazio educativo dove fare esperienze diverse, condividendo con i coetanei situazioni di gioco, scoperta e socializzazione; esso inoltre fornisce un sostegno alla genitorialità, promuovendo la partecipazione attiva delle famiglie, in relazione a tempi di vita e lavoro. Le attività del Centro Ludico prevedono la costituzione di gruppi o sottogruppi omogenei o misti per età; la costituzione dei gruppi è subordinata a progetti specifici studiati sulla base del processo di crescita.

Il "Centro Ludico TreTrentaseimesi - Don Tonino Bello" sarà attivo per accogliere i bambini e le bambine dal giorno 1 Settembre 2019 al 31 Luglio 2020.

Per l'anno educativo 2019/2020 è stata disposta l'apertura della finestra annuale per la presentazione delle domande di Buono Servizio per Minori dalle ore 10:00 del 15 aprile 2019 fino alle ore 12:00 del 14 giugno 2019.

I Buoni Servizio, erogati dalla Regione Puglia, offrono alle famiglie un sostegno economico per il pagamento delle rette presso le strutture e i servizi iscritti nel Catalogo Regionale.
L'ammontare del Buono Servizio è determinato dal servizio scelto e dallo scaglione ISEE familiare.

 

 COME PRESENTARE LA DOMANDA 
(Prima di procedere con la domanda le famiglie devono essere in possesso dell’ISEE aggiornato).

 

Procedura:


REGISTRATI SUL SITO
 Registrati sul sito www.sistema.puglia.it
inserendo tutti i dati richiesti

 Convalida l'iscrizione (nel menù presente nella sezione destra del sito, in alto, apparirà “convalidare l’iscrizione”; esegui le istruzioni richieste)

 

COMPILA LA DOMANDA

 Accedi alla sezione del catalogo cliccando sul seguente link (o copiando il link nella barra dell’indirizzo): 
http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/CATALOGO

 Nel menù di destra, in basso, accedi alla sezione “Procedure Telematiche” cliccando su “Buoni Servizio” ed inserendo Username e Password se richiesti

 Nel “RIQUADRO A” – “Nuova Registrazione” procedi con la registrazione del nucleo familiare, inserendo il CODICE FISCALE del Referente e cliccando sul pulsante Registra; il sistema genererà un “Codice Famiglia”

 Inserisci il codice ricevuto nel “RIQUADRO B” – “Cerca Nucleo Familiare” e clicca sul pulsante Cerca

 Compila tutte le sezioni richieste in riferimento alla definizione del nucleo famigliare

 Accedi alla sezione “Crea Domande di Accesso ad un Avviso Pubblico”

 Clicca su “Domanda per buoni servizio Minori” e compila il modulo telematico in tutti i campi, seleziona nel menu a tendina “struttura” il servizio Centro Ludico Tretrentaseimesi

 Invia la DOMANDA on-line; si genererà un “codice domanda”

 Stampa la domanda, firmala e consegnala nella sede amministrativa dell'ente gestore Progetto Città - in viale Einaudi 2/bis (all'interno del Parco 2 Giugno) tutti i giorni dal 
lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30

➡️ Procedere con la sottoscrizione del preventivo di spesa presso l’ente gestore Coop. Soc. Progetto Città.

Centro Estivo Futura

Animazione e giochi per bambini/e e ragazzi/e dai 4 ai 12 anni, nel Centro Polifunzionale "Futura", all'interno del Parco 2 Giugno, con 3000 mq di verde attrezzato e protetto.

Attività

Ludoteca, laboratori manipolativi, atelier artistici, cura dell'orto, giochi della tradizione, tornei, giochi da tavolo, ping pong, grandi giochi a squadre, attività robinsoniane, letture animate, balli di gruppo, psicomotricità giocosa...

Informazioni e iscrizioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; tel. 080 502.30.90
dal lun al ven ore 9.30 - 12.30, lun e merc ore 15.30-18.00, ven ore 15.30 - 17.30

Vi invitiamo a chiederci maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione di minori con diversa abilità.

 

La Cooperativa Sociale Progetto CIttà è partner del progetto "E se diventi Farfalla": un progetto culturale ed educativo contro il disagio e le povertà educative per 140.000 bambini e bambine in Italia, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che sperimenta in 9 regioni italiane (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto, Basilicata, Toscana) la creatività come risorsa per combattere la povertà.

 

Il progetto prevede di rendere le scuole al territorio punto di riferimento per le famiglie anche in orario extrascolastico: con orari di apertura stabili, servizi nei mesi invernali o estivi a seconda delle esigenze territoriali, le ludoteche, i centri per l’infanzia, le biblioteche, le Pinacoteche e i musei del luogo, potenziano la loro programmazione rivolta sia ai bambini sia alle famiglie per ovviare a diverse problematiche: la mancanza dei genitori a casa, il bisogno di socializzare e fare amicizie tanto dei bambini quanto degli adulti.

 

I genitori accedono in modo gratuito a opportunità culturali ed educative mirate, sperimentano modalità di relazione educativa fondata su metodi pedagogicamente rilevanti, partecipano a iniziative pubbliche con risultati manifesti (un’installazione, materiali gioco, mostre gioco…).


Segui la pagina facebook dedicata al progetto.

 

 

  • Dare un servizio che ora non c’è per ridurre le povertà educative
  • Aumentare l’accessibilità alle offerte culturali-educative
  • Rinforzare la qualità formativa ed educativa di scuole dell’infanzia e nidi: da scuole “ghetto” a scuole innovatrici per approcci e metodologie
  • Sperimentare strategie perriattivare il capitale sociale
  • Riqualificare spazi urbani accelerandone la riappropriazione dei cittadini
  • Formare operatori, potenziare le strutture sui vari territori; agganciare opportunità europee spesso difficili in situazioni di povertà educativa

Sono questi gli obiettivi del progetto nazionale E se diventi farfalla, finanziato dalle Fondazioni di origine bancaria e dal Governo e selezionato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
Sperimenteremo in 9 Regioni italiane (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto, Basilicata, Toscana) la creatività come risorsa per combattere la povertà.

Scopri di più sull’impresa sociale Con i bambini sul sito o attraverso i social network:

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube

dirittintourIl 27 maggio, dalle 10 alle 13, fa tappa a Taranto, nei Giardini Virgilio, DIRITTINTOUR, con l’appuntamento di presentazione del progetto: realizzato dalla Coop. Soc. Progetto Città con l’Ufficio del Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia.

Un viaggio itinerante sui Diritti di Cittadinanza di Bambini e Bambine e Ragazzi e Ragazze in tutta la Puglia, che tra aprile e
novembre 2018, interesserà tutte le province pugliesi con una serie di attività per dare ai più piccoli, ma anche a genitori, insegnanti ed educatori, la possibilità di riflettere sui diritti di bambini e ragazzi.

Dirittintour si prefigge di mettere l’accento su alcuni ambiti cittadini di ciascuna provincia, scelti sulla base di indicatori legati sia alle pratiche virtuose che agli aspetti problematici inerenti al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.

 

 

xmasUn Natale Solidale da San Nicola all'Epifania, dal 6 dicembre al 6 gennaio, animerà la Casa del Welfare in Piazza Mercantile con laboratori, performance, feste e attività di animazione, ispirandosi ai valori di solidarietà, accoglienza e inclusione sociale.

La kermesse di eventi è rivolta a bambini e bambine, ragazzi e ragazze, adolescenti e famiglie. Alle iniziative realizzate in piazza Mercantile si accompagneranno laboratori ed eventi nelle sedi dei servizi del welfare di tutti i quartieri cittadini.

La Casa del Welfare sarà aperta tutti i giorni, a partire dal 6 dicembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 17 alle 20. Aperture straordinarie l'8, il 10 e il 17 dicembre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, mentre il giorno della Vigilia di Natale e dell'Epifania la Casa sarà aperta dalle ore 10 alle 13. Le performance teatrali si terranno alle ore 18 di tutte le date in cui sono previste, mentre le attività di animazione e gioco dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Il programma completo è visualizzabile cliccando qui: Programma Bari Social Christmas

dirittintour

Un progetto, realizzato dall'Ufficio del Garante dei diritti del Minore del Consiglio Regionale della Puglia e dalla Coop. Soc. Progetto Città.

Un viaggio itinerante sui diritti di cittadinanza di bambini e bambine, ragazzi e ragazze, che tra aprile e novembre, in tutta la Puglia, metterà l’accento su pratiche virtuose e aspetti problematici inerenti al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. 
Tutte le province pugliesi saranno attraversate da una serie di attività per dare ai più piccoli, ma anche a genitori, insegnanti ed educatori, la possibilità di riflettere sui diritti di bambini e ragazzi.

LE DATE DEL TOUR

• Bari - 26 aprile -Scuola E. Duse di Bari;
• Foggia - 29 aprile - Parcocittà - Parco S. Felice;
• Lecce - 5 maggio - Piazza S. Oronzo;
• Mesagne (Br) - 13 maggio - Villa Comunale;
• Andria (Bat) - 20 maggio - Villa Comunale;
• Taranto - 27 maggio - Giardini Virgilio

 

LOCANDINALa Casa delle Bambine e dei Bambini lancia una “call for art” rivolta a cittadini/e, “autori” e “autrici” invitandoli a fotografare situazioni/momenti che rappresentino l’esercizio dei diritti da parte di bambini e bambine.

Le foto sono destinate alla CBB che organizzerà, per tutto il mese di dicembre, mostre ed eventi a sostegno delle famiglie beneficiarie del servizio di emporio e boutique solidale.

“I diritti della bambine e dei bambini” è un’iniziativa di fundraising a sostegno della Casa delle bambine e dei bambini che invita a raccontare, attraverso la fotografia, il mondo dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con immagini accompagnate da un titolo che espliciti il diritto rappresentato.

Le immagini devono essere inviate inviate all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o consegnate a mano presso la Casa delle bambine e dei Bambini entro il 15 dicembre.

SCARICA QUI IL REGOLAMENTO E LEGGI MAGGIORI INFORMAZIONI

flyer1Al via il servizio di Servizio di Segretariato Sociale è una struttura di comunicazione istituzionale del Comune di Bari che gestisce informazioni dettagliate e aggiornate sulle risorse sociali e sanitarie presenti sul territorio e sulle modalità di accedervi. Si caratterizza per l'elevato grado di prossimità al cittadino e svolge il ruolo di "antenna sociale" nella rilevazione degli stati di bisogno e nella traduzione di essi in domande a cui poter fornire risposte adeguate. Contribuisce, insieme allo "Sportello Sociale", all'organizzazione della Porta Unica di Accesso ai servizi socio assistenziali e socio sanitari del Comune di Bari.

Il Segretariato Sociale è un servizio dell'Assessorato al Welfare gestito dall'ATI Consorzio Elpendù (capofila) e Consorzio Meridia.

Maggiori informazioni al seguente link: SEGRETARIATO SOCIALE ON THE ROAD

23561782 1487806044668772 2073504864518145169 n

“Generare Culture Nonviolente” è l’iniziativa promossa dall'Assessorato al Welfare del Comune di Bari, in collaborazione con la rete cittadina di organizzazioni territoriali, nata per sensibilizzare la cittadinanza alla condivisione di una cultura non violenta e rispettosa delle donne e delle differenze, contro ogni forma di discriminazione e violenza. La prima edizione del festival è sul tema “con il corpo e con la voce”.

La manifestazone è realizzata dall'ampia rete cittadina di organizzazioni aderenti a Generare Culture Nonviolente con il coordinamneto del Consorzio Elpendù e della Coop. Soc. Progetto Città.


Edizione 2017: https://www.comune.bari.it/-/-generare-culture-nonviolente-alla-casa-delle-culture-con-il-corpo-e-con-la-voce-la-prima-edizione-del-festival-contro-la-violenza-con-oltre-30-appunt

Questo sito utilizza cookie. Continuando nella navigazione ne acconsenti l'utilizzo Maggiori informazioni