CBB Emporio e Boutique SolidaliIl Natale è sempre un momento di grande fermento presso La Casa delle Bambine e dei Bambini: sono tante, infatti, le donazioni in arrivo - anche in questo 2021 - per il Centro polifunzionale per l’Infanzia e l’Adolescenza che supporta i più piccoli attraverso servizi educativi, percorsi per la genitorialità e beni di prima necessità in accordo con le politiche dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari.

Tra gli spazi della CBB, nel complesso Baridomani (Strada Provinciale 110 Modugno-Carbonara 4/2 e 4/4), trovano posto l’Emporio e la Boutique Solidali, a cui le famiglie più fragili possono accedere grazie a Avviso Pubblico del Comune di Bari e tramite segnalazione dei Servizi Sociali territoriali, in base a criteri definiti. Alimenti per la prima infanzia e giocattoli, libri, cartoleria, abbigliamento, passeggini e lettini, sono tanti i beni disponibili, che vengono donati da privati e da aziende.

Proprio diverse aziende, in occasione del Natale, manifestano un sentimento di solidarietà vero e concreto tramite donazioni che permettono di andare ad alleggerire il numero dei bisogni delle famiglie assistite dal servizio.

«Le donazioni delle aziende sottolineano il valore della solidarietà e la capacità del territorio di fare rete in caso di bisogno da parte di cittadine e cittadini in condizioni di fragilità», spiega Francesca Bottalico, assessore al Welfare, alla Città Inclusiva e Solidale del Comune di Bari. «Come scriviamo nei nostri attestati “Grazie di cuore”, consegnati ai grandi donatori insieme all’omaggio di opere siglate dell’artista Francesco Mangini, questi gesti sono un supporto che dona serenità a tanti genitori in difficoltà e ai loro bambini».

Per il Natale 2021, tra le donazioni più consistenti delle ultime settimane:

  • ADS Bari Road Runners Club donerà alimenti specifici e due passeggini nuovi incontrando le famiglie a cui sono destinati sabato 18 dicembre 2021 alle 9:30 alla presenza dell’assessore Francesca Bottalico;
  • Sfero onlus, già donatrice in passato, donerà 10 passeggini nuovi destinati alle famiglie in carico;
  • l’RSU dipendenti di una multinazionale, che preferisce restare anonima, come ogni anno raccoglierà alimenti e prodotti igienico sanitari per la prima infanzia.

Sono tante le piccole e grandi realtà che hanno sostenuto da subito La Casa delle Bambine e dei Bambini, tra cui Coop, Divella, Biscotti Di Leo, Baciuzzi, INPS, Rotary Club Bari e Rotary Club Bari Castello, La Cartoleria.

La Casa delle Bambine e dei Bambini accetta donazioni anche dai privati cittadini. Attualmente le donazioni si ricevono il martedì e il sabato pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30 previo appuntamento telefonico allo 0802040908. Presso Emporio e Boutique è possibile donare:

  • Alimenti per la prima infanzia e per la famiglia
  • Prodotti igienico sanitari
  • Accessori piccoli e grandi per l’infanzia
  • Abiti per la stagione in corso per bambine e bambini fino ai 10 anni
  • Giochi in ottimo stato
  • Letteratura per l’infanzia e per ragazzi e ragazze, albi, libri

 

CSF Carrassi, San Pasquale, MungivaccaSono partite, in continuità con le precedenti, le attività del nuovo progetto del Centro Servizi per le Famiglie del Municipio 2 – Territori di Carrassi, San Pasquale e Mungivacca dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari.

Con la nuova progettualità, il CSF di Viale Unità d’Italia 63/c diventa anche Casa della Salute dei Bambini, grazie alle attività di informazione, screening e prevenzione programmate e rese possibili dalla disponibilità di medici e volontari. 

«Le finalità del CSF, naturalmente, restano sempre le stesse: mettere in rete le cittadine e i cittadini, minori e adulti, con i servizi e le opportunità del territorio, cercando di risolvere le criticità e di dare la possibilità di partecipare alla vita della comunità, sviluppando il senso di legalità e la cittadinanza attiva», spiega l’assessora al Welfare Francesca Bottalico in occasione dell’inizio delle attività.

Le novità

Tra le novità, che verranno sviluppate da Progetto Città Cooperativa Sociale nei prossimi 5 anni grazie ai fondi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, oltre alla Casa della Salute dei Bambini troviamo anche lo sportello dedicato all’affido, in rete con il servizio di affido del Comune di Bari per l’orientamento e l’informazione alle famiglie interessate, e l’hub di sostegno alla povertà economica, che offrirà agli aventi diritto il servizio di “spesa solidale” in rete con le attività commerciali del territorio.

Il CSF Carrassi, San Pasquale, Mungivacca

Al Centro Servizi per le Famiglie si accede sia rivolgendosi direttamente al servizio, sia su segnalazione da parte del Servizio socio educativo del Municipio, dello sportello di Segretariato Sociale e degli enti pubblici e privati partner del progetto del CSF. Le prestazioni sono erogate gratuitamente all’utenza.

Tra le attività e i servizi offerti a minori e adulti:

  • Sportello di orientamento e ascolto
  • Sportello di sostegno, accompagnamento e orientamento per genitori e adulti
  • Consulenza psicologica
  • Consulenza pedagogica
  • Spazio neutro
  • Attività ludico-ricreative, sportive, socio-culturali

Progetto Città è lieta di presentare il nuovo consiglio di amministrazione della cooperativa.

Ecco la prima foto dei sette neo consiglieri: Davide Vallarelli, Monica Ferorelli, Luigi Santoro, Maria Giovanna Lupoli, Nicola Lupoli, Gina Depalma e Fabio Gelao.

Il presidente della cooperativa nominato dal CDA è Fabio Gelao (nella foto al centro) e la vicepresidente Gina Depalma (in foto accanto a lui).

Libri

Cliccando sul link qui di seguito è possibile scaricare la Bibliografia "Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza" realizzata a cura della Biblioteca dei Ragazzi[e].

BIBLIOGRAFIA

Estate leggerà Bari SocialÈ il programma di attività ed eventi, realizzato in collaborazione con la rete Bari Social Book, per la promozione della lettura e del libro come volano di incontro, scambio, inclusione e costruzione di comunità educanti con cittadine e cittadini minori, famiglie, adulti e anziani.

Il cartellone è suddiviso in quattro diversi percorsi:

·        “Libri sulle onde” comprende veleggiate e letture sulla Biblio-barca, raccontastorie e flashbookmob sulle spiagge;

·        “Libri tra le case” con letture ad alta voce sulle panchine, nei condomini, nelle strade e nei vicoli dei quartieri della città;

·        “Libri nei tramonti” con reading, incontri e presentazioni sul far della sera;

·        “Libri per i parchi” con letture di silent book, albi illustrati e libri in CAA (Comunicazione aumentativa alternativa), spettacolarizzazioni teatrali, presentazioni di libri ed incontri con autori.

Tra gli eventi previsti “Letti di notte” il 21 giugno con staffette di lettura al lume di candela per bambini/e e famiglie; “Leggi che ti abbronzi! juke-box  itinerante di racconti tra le spiagge” il 3 luglio dalle 9.30 alle 12.30 sulla spiaggia del waterfront San Girolamo; “Parole alla luna” a fine agosto sulla terrazza della Biblioteca Metropolitana con un reading letterario a cura dell'attrice Nunzia Antonino; “Storia dove sei?  Caccia al racconto (tesoro) tra i Parchi” il 4 settembre in tre parchi cittadini con una performance teatrale a cura di Luigi D'Elia.

E poi laboratori di caviardage (metodo di scrittura poetica per dar vita a poesie visive) e di poesia, letture di albi illustrati e letture in CAA per bambine/ i e adulti con bisogni speciali e tanto alto ancora.

Per partecipare agli eventi di Estate Leggerà, tutti gratuiti e ad accesso contingentato per rispettare la normativa per la prevenzione del contagio da Covid19, occorre scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Estate leggerà Bari Social

pexels-yan-krukov-8613089
 
Al via “Diritti ai Diritti” il programma di contrasto alla povertà educativa dell’Assessorato al welfare del Comune di Bari che prevede una kermesse di iniziative ed eventi.
 
Il 9 novembre, alle 16.30, sarà inaugurato il primo dei nuovi quattro Spazi Sociali per Leggere della Biblioteca Popolare Diffusa e di Comunità rivolti a bambine/i e ragazze/i della città quali luoghi di incontro, scambio, promozione e svolgimento di attività socio educative culturali e di promozione della lettura.
Le attività sono coordinate dalla Biblioteca Dei Ragazzi-e Bari Progetto Città Coop. Soc. in rete con enti ed organizzazioni del welfare cittadino.
 
Qui il programma completo delle inaugurazioni dei nuovi Spazi Sociali:
 
9 novembre, ore 16.30
Spazio Sociale per Leggere per bambini/e con bisogni speciali
Casa Pandora, via Napoli, 391
“Segni, disegni e storie” letture condivise con albi illustrati in CAA comunicazione aumentativa e alternativa, a cura della Biblioteca dei Ragazzi[e]
Art. 31 - Diritto alla cultura e all’arte - gli stati membri si impegnano a rispettare e favorire il diritto del fanciullo di partecipare pienamente alla vita culturale ed artistica ed incoraggiano l’organizzazione, in condizioni di uguaglianza, di mezzi appropriati di divertimento e di attività ricreative, artistiche e culturali.
 
12 novembre, ore 16.30
Spazio Sociale per Leggere minori di seconda generazione
Casa delle Culture, via Barisano da Trani 15
“Di qua e di là dal mare: filastrocche migranti” Reading e laboratorio di filastrocche con l’autore Carlo Marconi, ed. Gruppo Abele
Art. 22 - gli Stati parti adottano misure adeguate affinché un fanciullo che cerca di ottenere lo statuto di rifugiato, oppure è considerato come rifugiato ai sensi delle regole e delle procedure del diritto internazionale o nazionale applicabile, solo o accompagnato dal padre e dalla madre o da ogni altra persona, possa beneficiare della protezione e della assistenza umanitaria necessarie per consentirgli di usufruire dei diritti che gli sono riconosciuti dalla Convenzione e dagli altri strumenti internazionali relativi ai diritti dell’uomo o di natura umanitaria di cui detti Stati sono parti.
 
16 novembre, ore 16.30
Spazio Sociale per Leggere prima infanzia
Nest Bari - Via Manzoni, 226/A
“Crescere leggendo” Workshop Nati per Leggere con pediatri, bibliotecari, educatori
Art. 23 - il fanciullo ha diritto alla libertà di espressione. Questo diritto comprende la libertà di ricercare, di ricevere e di divulgare informazioni ed idee di ogni specie, indipendentemente dalle frontiere, sotto forma orale, scritta, stampata o artistica, o con ogni altro mezzo a scelta del fanciullo.
 
19 novembre, ore 17
Spazio Sociale per Leggere Adolescenti
Casa delle Bambine e dei Bambini, Strada Modugno Carbonara 110, 4
“Nei panni di Zaff” Performance teatrale su stereotipi, identità e genere di e con l’attore Giacomo di Mase
Art. 5 - gli Stati parti rispettano la responsabilità, il diritto ed il dovere dei genitori o, se del caso, dei membri della famiglia allargata o della collettività, come previsto dagli usi locali, dei tutori o altre persone legalmente responsabili del fanciullo, di dare a quest’ultimo, in maniera corrispondente allo sviluppo delle sue capacità l’orientamento ed i consigli adeguati all’esercizio dei diritti che gli sono riconosciuti dalla Convenzione
 
Maggiori informazioni: tel. 080 9262102 – mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ThumbJpeg

In occasione della XVII Settimana di azione contro il razzismo, dal 21 al 27 marzo 2021, la Biblioteca Dei Ragazzi-e Bari partecipa all'iniziativa #bibliotechecontroilrazzismo con un programma di appuntamenti online.

Ci si potrà incontrare nelle storie, raccontando di incontri e diversità, scoperte e comunità. L'evento è realizzato in collaborazione con Bari Social Book, Assessorato al Welfare Comune di Bari, Centro Documentazione Benny Nato Onlus e Associazione Italiana Biblioteche - AIB.

Prenotazione obbligatoria.
163282453 3013936705556309 6623112335372923517 o

SpazioQuattro4 - Copia

Martedì 16 novembre 2021 è stato inaugurato, alla presenza dell’assessora al Welfare del Comune Francesca Bottalico, Spazio Quattro/4, il centro polifunzionale per l’adolescenza. Si tratta di nuovi spazi che vanno ad arricchire la proposta educativa, cultura e di sostegno de La Casa delle Bambine e dei Bambini, centro polifunzionale per l’infanzia e ora anche per l’adolescenza, che si trova presso il complesso Baridomani (SP Modugno-Carbonara 4/2, zona stadio San Nicola).

Lo Spazio Quattro/4 è interamente dedicato agli adolescenti, italiani e immigrati, residenti sul territorio cittadino, un progetto nato per accompagnare, attivare e sostenere i percorsi di crescita, benessere e partecipazione delle ragazze e dei ragazzi.

Gli obiettivi primari del servizio dell’Assessorato al Welfare, gestito da Elpendù e dalla cooperativa sociale Progetto Città, sono:

  • ATTIVARE azioni integrate di coinvolgimento degli adolescenti e sostenere e accompagnare il loro percorso evolutivo di definizione di identità e acquisizione di autonomia attraverso attività che promuovano l’educazione tra pari, l’auto efficacia e lo sviluppo di capacità prosociali;
  • PROPORRE esperienze innovative di educazione tra pari e di incontro tra generazioni e culture differenti;
  • SOSTENERE la prevenzione del disagio evolutivo e favorire l’ascolto e l’espressione delle emozioni degli adolescenti.
  • ATTIVITÀ ARTISTICHE ED ESPRESSIVE laboratori di arte, musica, teatro, cinema, graphic design, creazione di contenuti multimediali;
  • ORIENTEERING studio-lavoro e attività di sostegno alla scelta dei percorsi di studio;
  • CONSULENZE PSICOLOGICHE E INCONTRI INFORMATIVI con esperti e consulenti;
  • PARTECIPAZIONE ATTIVA alle attività dell’Emporio e della Boutique come esperienza di partecipazione e di impegno sociale.

«Siamo molto felici di aver iniziato questo percorso, con la creazione di un luogo di nuova concezione in cui gli adolescenti, soprattutto dopo i difficili momenti del lockdown, possano incontrarsi e imparare a conoscere se stessi, la propria identità e quella degli altri, e soprattutto sperimentare indipendenza e potenzialità», ha fatto sapere il sindaco Decaro.

A fargli eco l’assessora Bottalico: «Si tratta di uno spazio a misura di teenager, con zona relax, corner dello sport, postazioni per l’utilizzo di computer, tablet, schermo televisivo, console e videogiochi, area fai da te attrezzata e fornita di molteplici materiali e strumenti di uso. La cosa più straordinaria è che sono le ragazze e i ragazzi stessi che stanno progettando questi spazi, che potranno essere rimodulati e vissuti come una scoperta e una ricerca continua».

Nello Spazio Quattro/4 (nome ispirato dal civico dell’indirizzo all’interno del complesso) si svolgeranno numerose attività, tra cui:

  • ATTIVITÀ ARTISTICHE ED ESPRESSIVE laboratori di arte, musica, teatro, cinema, graphic design, creazione di contenuti multimediali;
  • ORIENTEERING studio-lavoro e attività di sostegno alla scelta dei percorsi di studio;
  • CONSULENZE PSICOLOGICHE E INCONTRI INFORMATIVI con esperti e consulenti;
  • PARTECIPAZIONE ATTIVA alle attività dell’Emporio e della Boutique come esperienza di partecipazione e di impegno sociale.

Proprio l’inaugurazione del centro polifunzionale per l’adolescenza sarà l’occasione, per La Casa delle Bambine e dei Bambini, di presentare il nuovo Emporio e la nuova Boutique, rinnovati e ampliati, che potranno così sostenere al meglio le famiglie in situazioni di fragilità economica grazie alla donazione di alimenti, prodotti per l’infanzia, abbigliamento, libri, giocattoli e cartoleria.

 

Spazio Quattro/4 si trova in S.P. 110 Modugno-Carbonara, n. 4/4 Bari presso il complesso Baridomani (vicino allo stadio San Nicola)

Il servizio è aperto nelle giornate di martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 15,30 alle 19,30

I contatti: tel. 080 2040908 - Cell. 388 9805330 www.cbbbari.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Instagram @Spazioquattro4

SCNIl progetto “SO PENSARE, VOGLIO DIRE, POSSO FARE" promosso dalla Cooperativa Sociale Progetto Città è uno degli 11 progetti di Legacoop Puglia finanziati per permettere a 63 volontari di vivere una esperienza unica nelle cooperative attive sul territorio pugliese. Una esperienza che in molti definiscono di grande umanità, che aiuta a crescere. Un impegno di un anno che si rivela utile per la vita.

Maggiori informazioni sono disponibili cliccando qui 

Ti ricordiamo, inoltre, che per preparare la tua candidatura devi munirti preventivamente di:

-Spid Sistema Pubblico di Identità Digitale https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

-Curriculum vitae aggiornato https://europa.eu/europass/it

-Documento di identità in corso di validità.

Questo sito utilizza cookie. Continuando nella navigazione ne acconsenti l'utilizzo Maggiori informazioni